Sagra de li vincisgrassi cotti su lu furnu a legne

Sagra de li vincisgrassi cotti su lu furnu a legne

La “Sagra de li vincisgrassi cotti su lu furnu a legne” va in scena ogni anno a Monte Urano in concomitanza ai festeggiamenti di San Giovanni Battista a cui la Chiesa accanto è dedicata (con l’effige di San Giovanni Decollato posta sopra l’altare). L’organizzazione è portata avanti dall’Associazione San Giovanni Battista.


LA SAGRA DEI VINCISGRASSI

Una festa che richiama gli antichi sapori di una pietanza molto famosa nella regione Marche e apprezzata in tutto il mondo. Di essa si è molto scritto e parlato, nell’intento di scoprire l’origine autentica. Alcuni ne fanno derivare il nome da quello del generale austriaco Windsh Graetz che nel 1799 cinse d’assedio Ancona, attribuendo la paternità al suo cuoco personale; altri sostengono che già nel 1781 la ricetta compaia in un libro di cucina del cuoco maceratese Antonio Nebbia, in cui viene descritta la preparazione di particolari lasagne chiamate “princisgras” (grasso da principi) riportando la ricetta denominata “salsa per il princisgras”. Le radici del termine vincisgrassi derivano infatti dal latino vincio (che significa legare) e crassus (che significa untume/interiora).

La ricetta originale di Antonio Nebbia

La ricetta originale del Nebbia prevedeva i seguenti ingredienti:

Prosciutto crudo

Tartufo

Parmigiano

Salsa a base di latte 

Farina

con i quali si condivano gli strati di pasta all’uovo. Nella ricetta originale non è presente quindi né il pomodoro né la besciamella, ingredienti tipici del piatto moderno. Con il tempo il pasto ha subito modifiche legate ai luoghi e alla tradizione locale molto variabile da paese a paese (proprio come i dialetti). Se dubbia è quindi l’origine del nome e dell’ideatore, certa è la fama che li accompagna fin dai primi anni ’30, periodo in cui la pietanza divenne molto popolare anche sulle tavole modeste.

Nella sagra di Monte Urano troverete la ricetta tradizionale del luogo in cui i vincisgrassi (rossi) cotti esclusivamente sul forno a legna sono ricchi di elementi ad alto valore nutrizionale con materie prime scelte e di qualità, preparati da vergare con esperienza alle spalle.

Modalità di servizio: il servizio di prenotazione per il menu avviene ai tavoli, quindi vi potete accomodare tranquillamente e vi serviranno ai tavoli. Mentre per le bevande dovrete andare alla cassa e poi al bar. Per il cocomero e i dolci al tendone dedicato.

Menù delle serate

Il servizio degli ordini per mangiare viene fatto direttamente ai tavoli ad esclusione delle bevande. Il menù potrebbe subire modifiche nel corso degli anni.

Primi

  • Vincisgrassi
  • Tagliatelle (potrete richiederle con o senza formaggio)

Secondi

  • Braciole (2 per ogni porzione)
  • Salsicce (2 per ogni porzione)
  • Arrosto Misto (1 salsiccia e 1 braciola)
  • Cotoletta di pollo
  • Galantina

Contorni

  • Patatine fritte
  • Insalata
  • Pomodori a fette

Da bere

  • Per prendere da bere fare lo scontrino alla cassa e poi andare al bar

LE ULTIME EDIZIONI

2019 – 25° EDIZIONE – CLICCA QUI E LEGGI L’ARTICOLO


2020 E 2021 – NON SI SONO TENUTE A CAUSA COVID


2022 – 26° EDIZIONE – CLICCA QUI E LEGGI L’ARTICOLO


2023 – 27° EDIZIONE – Dal 21 al 25 giugno
(CLICCA PER LEGGERE IL PROGRAMMA)

Organizzazione e parcheggi: la mappa della Sagra de li vincisgrassi cotti su lu furnu a legne

Rimani aggiornato seguendoci su Google News!
Per contatti e/o segnalazioni redazione@seremailragno.com
Copyright © 2014-2024. All rights reserved.
Creative Commons – CC BY-NC-ND 4.0

About The Author