I webnauti allenano Amazon Alexa che diventa sempre più smart

Come si allena Alexa? Grazie alle risposte degli utenti.
I webnauti stessi possono aggiungere risposte alle domande più comuni richieste agli assistenti vocali.

Le risposte ricevono un feedback da altri utenti con un punteggio di affidabilità, per esempio:
– Di che colore sono i capelli di taylor swift?
– Cosa vuol dire marianna?
– Quando lebron james ha iniziato a giocare per gli l. a. lakers?
– Quanti grammi sono una porzione di tortellini?
– Di che colore sono le lingue dei serpenti?
– Astuccio che si arrotola me contro te?
– Chi ha vinto the voice senior due mila e venti tré?

ecc…

Gamification, punteggi e classifica: Amazon Answers

In una sorta di gamification, che premia con dei punteggi chi risponde correttamente, si incitano gli utenti stessi a completare il database. È presente una classifica che rende il tutto più competitivo. Tale tecnica è sfruttata ampiamente dalle grandi aziende perché consente di ottenere database completati da altri senza dover spendere un euro. Insomma l’utilizzatore diventa esso stesso un “lavoratore volontario” degli smart speaker.
Infine tali domande e risposte sono anche indicizzate in Google in ottica SEO permettendo ad Amazon di guadagnare rank nel posizionamento e di conseguenza brand awareness con enormi vendite annesse. Pertanto, il sistema di addestramento interno di Amazon conosciuto come Amazon Answers è efficente, efficace ed ottimizzato. Questo permette di garantire risultati più precisi ed affidabili.
Lo sapevate?

About The Author