Il caos delle AFFISSIONI ELETTORALI – Regione Marche

Il caos delle AFFISSIONI ELETTORALI – Regione Marche

Le affissioni elettorali sono da sempre in preda degli attacchi selvaggi senza regole. È quello che è stato evidenziato proprio dalla candidata M5S Veruschka D’Ascenzo:

Ieri sera mi sono fatta un giro per controllare i manifesti che abbiamo affisso negli spazi elettorali. Hanno retto al maltempo ma non a chi si diverte a strapparli! In alcune postazioni hanno lasciato quello degli uninominali e strappato quello di Conte. Non si capisce con quale logica. A questo vandalismo si aggiunge il caos generato dai diversi criteri di numerazione applicati dai comuni.

Faccio un esempio per tutti. A Porto Sant’Elpidio hanno scelto di fare una numerazione progressiva senza distinzione tra uninominale e proporzionale. Quindi al Senato siamo 10 uni e 11 plurinominale e alla Camera siamo 12 uni e 13 plurinominale. Mentre Sant’ Elpidio a Mare ha scelto di numerare secondo l’ estrazione della prefettura, quindi siamo n 7 al Senato e n 8 alla Camera, con a sinistra gli uninominali. Ora cosa succede.

La Lega a PSE è al numero 7 e a SEM è al n 5 ma ha attaccato ovunque al n 7 occupando il nostro posto a SEM. Quindi, quando siamo andati ad attaccare i manifesti a SEM, abbiamo trovato il 100x 200 di Lucentini attaccato sui nostri posti. Era sera, abbiamo chiamato i Carabinieri che non sono venuti e la mattina ho fatto la segnalazione ai vigili. Invece la Bonino, che a PSE è 19 e a SEM è 11, ha attaccato tutto sull’ 11, quindi a PSE ci ha attaccato addirittura sopra! Quindi nuova segnalazione ai vigili!

Aggiungi Seremailragno.com al tuo feed di Google News
per poter restare sempre aggiornato sulle ultime notizie.
Per contatti e/o segnalazioni redazione@seremailragno.com.
Copyright © 2014-2024. All rights reserved.
Seguici su Twitter ed ascoltaci su Spotify.
Creative Commons – CC BY-NC-ND 4.0

About The Author