Circo Campiglione di Fermo ✋

Circo Campiglione di Fermo ✋

Circo Campiglione di Fermo ✋ – Oramai nel bel paese l’intrattenimento viene affidato alle giraffe 🦒 e leoni 🦁, sì perché è l’ennesimo circo con animali. Questa è la normalità nel bel paese? Gli animali tenuti in cattività sono quelli che vengono segregati (esclusi) dal loro ambiente naturale.

Campiglione di Fermo non è la savana, non lo è mai stata e non lo sarà mai, fatevene una ragione di vita e rassegnatevi alla nuova epoca dove tali pratiche sono figlie di un retaggio culturale da cambiare a favore della libertà degli animali.

Circo Campiglione di Fermo ✋
Circo con animali a Campiglione di Fermo


Anche quest’anno un nuovo circo ha messo le tende nel territorio del comune di Fermo in zona cinema Super8 vicino al Centro Commerciale Oasi Girasole a Campiglione di Fermo proprio come nel 2019 (leggi qui).

Nonostante il decreto legge 2287-bis miri alla graduale abolizione degli animali nei circhi, anche in questa occasione ribadiamo il nostro no a questo tipo di spettacolo anacronistico sorpassato da tempo da altri tipi di intrattenimento in cui non è previsto nessun tipo di sfruttamento animale.

Il circo con animali in Italia, è tutt’oggi regolato da una legislazione ormai datata risalente a 50 anni fa (legge n° 337 del 1968) in base alla quale viene considerato impresa con finalità sociale, idonea a ricevere contributi pari a circa 7 milioni di euro l’anno da parte del Ministero dei Beni Culturali dal Fondo per lo Spettacolo.

Una legge inadeguata che non riflette l’avanzamento culturale, morale ed etico della nostra società, che finalmente riconosce gli animali come esseri senzienti, considerando anche il fatto che paesi europei come l’Austria, il Belgio, la Croazia, la Rep. Ceca , la Danimarca, L’Estonia, la Finlandia, la Grecia, Malta, La Polonia, la Slovacchia, la Svezia, il Regno Unito, il Portogallo, l’Olanda hanno abolito totalmente il circo con animali.

COME È POSSIBILE AVERE ANCORA I CIRCHI CON ANIMALI?

Ci chiediamo come sia possibile che si possano, seppur in modo provvisorio, concedere aree dove trovano dimora decine/centinaia di animali diversi. Una forzatura che di certo conferma come essi siano sottoposti a stress in un habitat completamente diverso dal loro con il caos delle auto che circolano in quella zona.

Inoltre, ci chiediamo come sia possibile dare l’autorizzazione allo svolgimento di questo tipo di attività in un epoca/situazione emancipata e democratica come la nostra. Per lo svolgimento di attività circense all’interno del territorio comunale su area pubblica o privata occorre presentare domanda di autorizzazione.

COSA CHIEDIAMO AI COMUNI? Di non concedere le autorizzazioni ai circhi con animali

Per questo chiediamo ai sindaci e alle amministrazioni comunali l’impegno a negare il consenso alla spettacolarizzazione basata sullo sfruttamento degli animali con l’auspicio che possa essere fatto altrettanto nei comuni limitrofi e in tutte le città italiane (il 71% dei cittadini in Italia, secondo l’indagine Eurispes, non vuole gli animali negli spettacoli).
È ORA DI DIRE BASTA, CONDIVIDI ANCHE TU ED INSERISCI L’HASHTAG: #NOALCIRCOCONANIMALI

COSA CHIEDIAMO ALLA REGIONE MARCHE?

Chiediamo alla REGIONE MARCHE che si adoperi nel vietare i circhi con animali proprio come ha fatto la REGIONE CAMPANIA qualche anno fa approvando in consiglio regionale la mozione dei Verdi che ha visto anche la ricollocazione di tutti gli esemplari “in servizio” nei circhi.

BASTA ATTACCHI SELVAGGI E DEPLOREVOLI DELLE LOCANDINE NELLE CITTA’: siamo contro lo sfruttamento animale

Le locandine vengono attaccate ovunque con spam pressante e colori che attirano i più piccoli (target molto ambito). Spesso le locandine non vengono staccate rimanendo per anni appiccicate dove non dovrebbero essere con gigantografie di animali senza nessuna dignità. Chi le dovrebbe staccare non lo fa e questo promuove lo sfruttamento animale tutto l’anno. Inoltre, le vie vengono invase da lunghe file di carovane di camper e caravan.

Aggiungi Seremailragno.com al tuo feed di Google News
per poter restare sempre aggiornato sulle ultime notizie.
Per contatti e/o segnalazioni redazione@seremailragno.com.
Copyright © 2014-2024. All rights reserved.
Creative Commons – CC BY-NC-ND 4.0

About The Author

1 Comment

Comments are closed.